Blog

3 ottobre 2015 – 3 alleati per un futuro senza diabete
Ringraziamenti

In occasione della Giornata Nazionale del Diabete, ARDI ha celebrato questa ricorrenza con un convegno scientifico dedicato a pazienti, genitori e medici. Realizzato a Trento, sabato 3 ottobre u.s., nella cornice suggestiva della Società Filarmonica di Trento, il convegno è stato un momento di confronto culturale e scientifico molto sentito e partecipato.

Pazienti, genitori e medici hanno un compito difficile, che richiede responsabilità, sacrificio, impegno quotidiano. Ed ARDI ha voluto ringraziarli in modo speciale perché la loro alleanza è la speranza per una cura definitiva della malattia. Ascoltare i racconti di Benedetta, Debora, Giulia e Giulio è stato emozionante, al pari delle testimonianze di Elisa, Simonetta e Lucia. Nelle loro voci, rotte dalla commozione, abbiamo colto il desiderio e la grinta di convivere con il diabete cercando di vivere la vita pienamente e nel miglior modo possibile. Un compito non facile per i ragazzi che, pur così giovani, sono chiamati a un atto di maturità e responsabilità per gestire la patologia nella loro quotidianità; né per i genitori, simbolo di guida, incoraggiamento e dedizione per dei ragazzi che – più di altri – necessitano di una famiglia presente e attenta alle loro esigenze.

Prezioso il contributo al convegno da parte della comunità scientifica presente. Abbiamo ascoltato il Prof. Geremia Brunetto Bolli, una delle voci più autorevoli ed esperte sulla terapia insulinica; il Dott. Federico Boscari, che ha illustrato gli ultimi traguardi su pancreas artificiale per gli adulti e per i bambini; il Dott. Roberto Franceschi con la sua testimonianza per la città di Trento e con un focus su dimensioni della patologia e opzioni terapeutiche.

Il convegno ha registrato una grande affluenza e partecipazione, anche grazie al supporto delle associazioni trentine ADGT e ATD, al Comune e alla Provincia che hanno patrocinato l’iniziativa, alle farmacie comunali che hanno diffuso l’evento, agli sponsor Lilly, Medtronic, Novo Nordisk, Sanofi e Banca Mediolanum-Private Banking di Trento che con il loro contributo ne hanno reso possibile la realizzazione, alla SANOFI COVER BAND che si è esibita in una bellissima performance musicale e strumentale, all’Inner Wheel d’Italia Club di Trento e all’Hauser Carni Spa che, a fine convegno, ci hanno fatto gustare alcune eccellenze del territorio.

Il mio personale ringraziamento …
al pubblico che ha partecipato numeroso, dedicandoci interesse e coinvolgimento;
a Flavia Fontana e Giorgio Cesari, che ci affiancano nell’organizzazione delle nostre iniziative trentine;
a Benedetta, Debora, Giulia e Giulio, bravi, forti e coraggiosi;
a Elisa, Simonetta e Lucia, ammirevoli e di grande esempio per tutti noi genitori;
al Sindaco Alessandro Andreatta e al dott. Andrea Maria Anselmo, che nella nostra missione non ci fanno sentire soli ma supportati dalle Istituzioni;
al Prof. Bolli, al Dott. Boscari e al Dott. Franceschi, perché con le loro competenze si prendono cura di chi soffre, e ci aiutano ad avere fiducia nel futuro, per una sconfitta definitiva del diabete;
alle aziende Lilly, Medtronic, Novo Nordisk e Sanofi perché è anche grazie a loro se possiamo informare e sensibilizzare sulla patologia;
alla Sanofi Cover Band perché, come dicono loro, la musica unisce, emoziona, e Davide Tatriele con la sua voce insieme a tutti gli altri componenti della band di emozioni ce ne hanno regalate davvero tante;
a Paola Protti Zambiasi e Laura Donati perché l’Inner Wheel di Trento con il suo impegno e la sua partecipazione è una certezza;
alla Società Filarmonica di Trento perché una location così suggestiva rende ancor più belli i nostri eventi;
ai media perché diffondono al grande pubblico i nostri messaggi e il nostro impegno di Onlus;
ai collaboratori, ai familiari e a tutti color che ci affiancano nel nostro impegno quotidiano perché rendono speciale il nostro “viaggio”.
Grazie di cuore e a presto,
Aurora Ketmaier

3 ottobre 2015 – 3 alleati per un futuro senza diabete
Ringraziamenti
2015-10-14T17:24:22+00:00 ARDItalia

Torna a Cosa facciamo